Stampa
0
0
0
s2smodern
powered by social2s

Il Gruppo AbeleCat di Firenze promuovono, in collaborazione con CGIL e Cnca, un evento, dal 7 al 9 novembre 2019 a Firenze (Sala Conferenze Valitutti – Fondazione Museo del Calcio, viale Aldo Palazzeschi 20)

Per rileggere e rilanciare il valore sociale, culturale e politico di un approccio che rovescia gli schemi classici della relazione (di aiuto e cura) tra professionista e utente.

Le tre giornate di novembre vogliono offrire uno spazio di confronto e di dialogo fra operatori di prossimità, servizi sociali e sanitari, decisori politici e comunità locali. Attorno a quattro parole chiave:

1) la Città come caleidoscopio della strada;

2) la Comunicazione della strada tra urla e silenzi;

3) la Salute della strada come salute della società;

4) il Diritto e rovescio. Le contraddizioni tra giustizia e norma

Hanno già aderito all’evento l’associazione Avvocato di strada Onlus, Civicozero, la cooperativa sociale Parsec, il Forum Droghe, Open Group, la cooperativa sociale Agorà, l’associazione Aliante, il Centro Sociale Papa Giovanni XXIII, la cooperativa sociale Alice Onlus, la cooperativa Lotta contro l’emarginazione, la cooperativa Arnera, Servizi in Zona

Ogni sessione sarà aperta da un intervento di testimoni significativi e si evolverà nel confronto fra esperienze e pratiche selezionate fra quelle liberamente proposte dai partecipanti.

Prenderanno la parola, tra gli altri, Leopoldo Grosso, presidente onorario del Gruppo Abele, Stefano Bertoletti, C.A.T. Firenze; Agostino Petrillo, professore di Sociologia Urbana al Politecnico di Milano; Claudio Cippitelli, sociologo Coop Sociale Parsec; Stefano Vecchio, presidente Forum Droghe; Giuseppe Di Pino, operatore di Strada e Coordinamento Itardd; Marco Battini, Coop Centro Sociale Giovanni XXIII Reggio Emilia; Flavia Fratello, giornalista La7; Massimo Cirri, giornalista, Caterpillar, Rai Radio 2; Fabrizia Bagozzi, giornalista; la redazione di Animazione Sociale; Rosy Bindi, già ministro della Sanità e ministro per le Politiche della famiglia; Denise Amerini, CGIL Nazionale, Dipartimento Welfare, responsabile Dipendenze; Susanna Ronconi, ricercatrice e attivista, Forum Droghe; Edoardo Polidori, direttore UO Dipendenze Patologiche di Forlì e Rimini; Giovanni Maria Flick, già ministro della Giustizia; Simone Silvestri, magistrato; Antonio Mumolo, Avvocati di Strada; Maurizio Landini, segretario generale CGIL; Dario Nardella, sindaco di Firenze; Enrico Rossi, governatore della Regione Toscana; Riccardo De Facci, presidente nazionale CNCA; don Luigi Ciotti, presidente Gruppo Abele e Libera.

Responsabile scientifico Lorenzo Camoletto, formatore Gruppo Abele e presidente Cnca Piemonte-Liguria.

 

 

Lascia un commento