A parole nostre

0
0
0
s2smodern

Ciao, sono Laura, ho 30 anni e lavoro come educatrice ad un progetto rivolto a ragazzi con diversabilità e pazienti psichiatrici ai quali la nostra équipe permette di sperimentare un percorso di accompagnamento all’autonomia abitativa. 

La prospettiva in cui si colloca il nostro lavoro è quella di un cambiamento culturale dell’idea di sostegno alla disabilità, che sempre più inizia ad essere concepito non come assistenza fine a se stessa ma come miglioramento della qualità della vita complessiva e del rispetto della persona.

Sono cresciuta in un quartiere difficile, e la mia esperienza di vita mi ha convinto che

la socialità e le persone che si uniscono e condividono la loro umanità sono davvero

la migliore soluzione possibile ai diversi problemi che la vita ti mette davanti

È per questo che per me è sempre stato importante far parte di associazioni, operare nel volontariato, e fare un lavoro come quello che faccio. E facendo tutto questo ho incontrato tante persone che la pensavano esattamente come me: potrei raccontarvi la storia di Giacomo, che quando era più piccolo ha trovato nella scuola insegnanti che lo hanno aiutato a crescere, e che infatti oggi ha deciso di diventare un insegnante e aiutare altre persone che, come lui, quando non erano ancora adulti hanno avuto bisogno di qualcuno che rispondesse alle loro richieste. Allo stesso modo potrei parlarvi di Alice, e di come è diventata insegnante di educazione artistica, convinta che l’arte sia una forma di comunicazione che può permettere a tutti di riuscire ad esprimersi, o di Maria Cristina che per tanti anni è stata presidente di un circolo Arci e ha dedicato un sacco delle sue energie ad attività di volontariato.

Ho iniziato a pensare a quello che poi sarebbe diventato Servizi In Zona qualche anno fa, quando abitavo a Prato e mi ero trovata a dare ripetizioni a casa di una famiglia di Scandicci, dove viveva un ragazzo con bisogni educativi speciali. Quando ho trovato un altro lavoro e non potevo più continuare ad aiutarli, ho fatto presente che avrei dovuto lasciarli, ma poi sono rimasta con loro altri due mesi, perché non riuscivamo a trovare una persona che potesse sostituirmi. Lo abbiamo sperimentato tutti quando ci siamo trovati in una situazione simile: guardarsi attorno e chiedere consigli ai propri conoscenti spesso richiede tempi lunghi prima di trovare la soluzione.
Mentre ero in macchina che facevo avanti e indietro tra casa e lavoro,

mi sono detta: è possibile che nel 2018 non ci sia ancora qualcosa di più efficace del passaparola?

E soprattutto: perché io sono a Prato e devo arrivare fino a Scandicci per aiutare un ragazzino a fare i compiti, e loro sono di Scandicci e devono ricorrere ad una persona che vive a Prato per aiutare loro figlio con le ripetizioni?
Confrontandomi con gli amici e i colleghi, che poi sarebbero diventati i soci fondatori della nostra associazione, ci siamo trovati ad ammettere che questo era un problema che tutti avevamo sperimentato nella nostra esperienza.

Non solo, abbiamo anche constatato come tutti noi, dopo aver scelto di fare un lavoro che ci permettesse di essere d’aiuto agli altri, avevamo l’impressione che molte delle nostre energie finivano con essere disperse in mille rivoli, togliendo tempo ed energie a quello che è la parte più significativa del nostro lavoro: aiutare gli altri.
È così che abbiamo pensato:

Come possiamo fare ad aiutare più persone e in modo più efficace di quello che riusciamo a fare con il nostro lavoro?

Servizi in Zona è nata con l’idea di aiutare le persone facendole incontrare tra di loro.

Ci sono tantissime persone che hanno bisogno di aiuto. La buona notizia è che a Firenze, e in tutta la Toscana, abbiamo la fortuna di avere tantissime piccole e grandi realtà che offrono le loro competenze. Quello che ancora mancava, abbiamo pensato, era uno spazio in cui chi cerca e chi offre servizi potesse incontrarsi e conoscersi. E quale spazio migliore di un luogo che può essere contemporaneamente dappertutto e alla portata di tutti?
Il nostro sito web nasce come un portale in cui chiunque, col proprio telefono o a casa sua dal PC può trovare il professionista o la struttura maggiormente in grado di rispondere alle proprie necessità.

La nostra Regione ha la fortuna di avere un tessuto ricchissimo di associazioni no-profit, cooperative e imprese sociali che dedicano la loro attività a sostenere persone di tutte le età e condizioni a ricevere aiuto. Purtroppo molte di queste realtà, per le loro recente costituzione, per le loro piccole dimensioni, o per la mancanza di risorse adeguate, non sono ancora capaci di raggiungere i canali di promozione che permettano loro di far conoscere al grande pubblico tutto il valore e tutta la varietà dei servizi che offrono.

Spesso trovare il professionista o la struttura più adatti alle nostre esigenze è come cercare un ago in un pagliaio, anche quando questi operano esattamente nel nostro quartiere.

Ecco perché il modo più efficace di aiutare i nostri utenti ci è sembrato quello

di sostenere le realtà esistenti a far conoscere capillarmente il loro lavoro.

Per i nostri soci entrare nel nostro network significa prima di tutto avere la possibilità di usufruire di tutta una serie di convenzioni a prezzi vantaggiosi. Non solo: essere parte di un network significa usufruire di canali di promozione delle proprie attività, dei propri eventi, delle proprie iniziative in modo più esteso di quello che già riescono a fare con i propri canali. E significa soprattutto scambiare le proprie idee, le proprie competenze e unire le proprie forze per realizzare progetti nuovi, attivare collaborazioni, realizzare sinergie.

Ma aiutare la varietà dei professionisti e delle strutture presenti sul territorio ad essere maggiormente operativi e visibili ad un’utenza più vasta, non è ancora sufficiente a permettere ai genitori del ragazzino di Scandicci a cui davo ripetizioni di scegliere quale tra i diversi educatori che troverà davanti a sé sia quello più adatto a lavorare con loro figlio.

Ecco perché, attraverso i nostri canali Social e al nostro blog “A parole nostre”, cerchiamo di stimolare la discussione tra i nostri associati in modo da permettere a chi visita il nostro sito di trovare il maggior numero di informazioni su cosa significa avere a che fare con una determinata problematica, o quali siano i diversi approcci esistenti e le diverse modalità specifiche di lavoro di coloro che offrono i loro servizi.

Anche un utente che non ha le competenze di un addetto ai lavori sarà in grado, in questo modo, di avere i punti di riferimento che gli consentiranno di scegliere in modo autonomo e consapevole il professionista più adatto alle proprie esigenze.

Il nostro obiettivo resta quello di quando abbiamo iniziato a muovere i primi passi: coinvolgere tutte le persone, i professionisti e le strutture che desiderano far arrivare il loro aiuto esattamente dove serve.
Ecco perché ci auguriamo di ricevere messaggi, consigli, contributi da parte di tutti coloro che vorranno aiutarci a far continuare a crescere il nostro progetto.

 

Lascia un commento

Sei un professionista o lavori in una struttura che può essere interessata a fare parte del nostro network?

Contattarci è semplice, puoi mandarci una e-mail o chiamarci direttamente a questi recapiti.

Riceviamo telefonate dal
Lunedì al Venerdì
dalle 9.00 alle 13.00
e dalle 15.00 alle 17.30